Vlady Art

Vlady (pseudonimo Vladyart) poliedrico artista visivo multidisciplinare, nato a Catania nella metà degli anni ’70. È attivo prevalentemente nell’arte pubblica e urbana attraverso un situazionismo/interventismo contraddistinto da ironia e da alcune monumentali operazioni pittoriche come i silos al porto di Licata e uno a Catania nel 2015. Conosciuto per le sue installazioni minimali, per l’attitudine performativa, per i gesti spontanei, generalmente non autorizzati, Vlady è oggi tra i pochi nomi italiani a figurare, a livello internazionale, in ​​questo particolare ramo dell’arte, sospeso tra urban conceptual e street art.

Dopo il diploma presso l’Istituto Statale d’Arte della sua città si trasferisce prima a Milano per frequentare l’Accademia di Brera e una volta terminati gli studi, parte per l’Irlanda (2003). Al rientro in Sicilia nel 2008 ha iniziato a essere coinvolto nell’attivismo sociale e nell’arte in strada, gettando così le basi per l’analisi delle forme e dello spazio che tanto lo avrebbe poi caratterizzato.

La produzione spesso contempla la società contemporanea: tecnologia, internet, pubblicità, immigrazione, ecologia, crisi economica e, naturalmente, l’arte stessa. Ogni tentativo d’etichettare e di catalogare le sue opere è alquanto complesso. Il viaggio e la ricerca sono elementi imprescindibili del suo essere; diverse opere nascono proprio dal suo “camminare”.

Negli ultimi anni, grazie a una costante copertura mediatica, Vlady si è consolidato in particolare all’estero.

Numerose le pubblicazioni, le interviste, le mostre e gli inviti, dalla Francia alla Russia. Nel 2017 è stato presente alla Biennale Dell’Arte Urbana a Völklingen, Germania; nel 2018 è stato ospite del Nuart Festival di Stavanger, in Norvegia. Oggi vive e lavora a Stoccolma, in Svezia.

Credo fortemente nell’ibridazioni di generi e stili. Utilizzo spesso la chiave surreale, dell’impossibile.

Gioco costantemente nel confrontare il digitale e l’analogico, il vero e il falso, il drammatico con l’ironico. Giochi di parole, non-sense visivi, riflessioni sulle miserie del nostro contemporaneo, fanno anche parte del mio lavoro. La mia è un’arte non rivolta necessariamente al pubblico o all’arte; la mia è una esigenza profonda e personale, che assai somiglia a quella fame di sapere e di gioco che ho lasciato da bambino, tra i cortili di periferia.

 

SHOWS, PARTECIPATIONS

2018 NUART, 18th Street art Festival – NUART plus (seminar), Nuart Gallery exhibition “Space is the place”, Stavanger, Norway.

2018 Qvadrart, at Wallery gallery. Collective show. Stockholm, Sweden.

2018 Art and the City: Graffiti in the Internet Age, St. Petersburg.

2017 Art and the City: Graffiti in the Internet Age, Moscow.

2017 UrbanArt Biennale 2017, European Centre for Art and Industry Culture at UNESCO World Cultural Heritage Site, Völklingen, Germany.

2017 “Open Studio 2017”, artist’s residency – Agrigento.

2016 Outdoor, Rome. “Beyond”, International collective indoor show curated by Antonella di Lullo and Alessandro Dobrovich.

2016 “Beyond”, International collective exhibition at Wunderkammern gallery, Rome. Project curated by Wunderkammern gallery and Outdoor festival.

2016 “Thirsty”, personal exhibition at Farm Cultural Park curated by Andrea Bartoli, Agrigento.

2015 UrbanArtVentures – European art project and workshop in Thessaloniki, Greece.

2015 Emergence Festival – international festival of urban art. Projects in Catania, Licata, Giardini-Naxos.
2014 Acqua, collective event at Spazio Bunker, Turin.

2014 Video art collective show at Amantes club, Turin.

2014 Paratissima, “G@p” (Galleries at Paratissima), collective expo with UFOFABRIK Contemporary Art Gallery, Turin.

2014 with UFOFABRIK Contemporary Art Gallery to ARTVILNIUS’14 – INTERNATIONAL CONTEMPORARY ART FAIR – STREET VIEW, a video review of Italian contemporary street art curated by Daniele Alonge, with: BR1, DOTT PORKA’S, ELFO, FRA BIANCOSHOCK, GEC ART, VLADYART. Vilnius, Lithuania.

2014 Emergence Festival – international festival of urban art – By Giuseppe Stagnitta and Julie Kogler. Giardini-Naxos, Italy.

2014 JUND festival, Billboard 6x3mt – Catania, Italy.

2014 Trinacria Conteporary – Main Sicilian artists – By Daniele Alonge, ArtFaCTory 04, Catania.

2014 “Street View” – Italian street art videos curated by Daniele Alonge, within ArtFaCTory 04, Catania, Italy.

 

Publications

2017: “Street art in Sicilia”, Guida ai luoghi e alle opere. Autori: Mauro Filippi – Marco Mondino – Luisa Tuttolomondo. Dario Flaccovio Editore (ISBN 9788857906652).

2017: “Viaggio alla scoperta della street art in Italia”. Autore: Ivana De Innocentis. Dario Flaccovio Editore (ISBN 9788857906522).

2016: Public Art Review – issue 55 – fall/winter 2016. “Street Art Silos”. (ISSN: 1040-211x).

2016: The Art of Rebellion IV – Masterpieces of urban art. “EU flag hole”. (ISBN 978-3-939566-49-6).

OPERE

Start typing and press Enter to search

Translate »
X
Benvenuto in Sacca
Benvenuto nella Galleria Sacca!
WooChatIcon 0